Che cosa è una cella di carico
Seleziona la lingua

Crosby Straightpoint

  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 Regno Unito: + 44 (0) 2392 484491    USA: +1 918

Tutte le celle di carico SP sono basate sullo strain e utilizzano il principale ponte Wheatstone. Questo articolo esplora la scienza coinvolta e come funziona davvero una loadcell.

History

Una cella di carico (o una cella di carico) è un trasduttore che converte forza o massa in un'uscita elettrica misurabile, più comunemente indicata come ## milli volt per volt (mV / V).
Sebbene esistano molteplici tipi di sensori di forza, quali le celle di carico basate su idraulici, piezo e pneumatici, sono il tipo più comunemente utilizzato.

Circuito di Wheatstone BridgeIn 1843, il fisico inglese Sir Charles Wheatstone ha ideato un circuito di ponte in grado di misurare le resistenze elettriche. Il circuito del ponte Wheatstone è ideale per misurare le variazioni di resistenza che si verificano nei manometri. Sebbene sia stato sviluppato il primo calibro di tensione di legame incollato nei 1940, non è finito che l'elettronica moderna ha raggiunto il fatto che la nuova tecnologia è diventata tecnicamente ed economicamente fattibile.

 Circuito di Wheatstone Bridge

Scienza

SP Le celle di carico del calibro di calibrazione convertono il carico che agisce su di esse in segnali elettrici. I calibri stessi sono incollati sul corpo caricatore in posizioni accuratamente calcolate. Quando viene applicata una forza, il corpo del caricatore deforme.
Nella maggior parte dei casi, vengono utilizzati quattro misuratori di tensione per ottenere la massima sensibilità e compensazione della temperatura.

sp manometro

Estensimetro

Due dei misuratori sono di solito in tensione e due in compressione, e sono cablati con regolazioni di compensazione per equilibrare zero.
Quando il carico viene applicato, il ceppo modifica la resistenza elettrica dei misuratori in proporzione al carico - l'elettronica SP amplifica e misura questa variazione in proporzione e la converte in un display in un'unità nota di ingegneria calibrata come tonnellata, chili, KiloNewtons o Kilogrammi che consentono all'operatore di caricabatterie di misurare accuratamente e ripetibilmente.

Tipi di cella di caricoil manometro viene applicato

Ci sono diversi tipi comuni di loadcell:
• Loadlink - un blocco di materiale con un foro di carico per una grata ad ogni estremità che consente di applicare forze di trazione
• Fascio di taglio - un blocco diretto di materiale fissato ad un'estremità e caricato sull'altro
• Fascio di taglio a doppia fila, un blocco rettilineo di materiale fissato a entrambe le estremità e caricato al centro
• Carico di compressione, un blocco di materiale progettato per essere caricato in un punto o in una zona compressa
• Cella di carico a fascio "S", blocco a "S" di materiale che può essere utilizzato sia in compressione che in tensione (i cavi di carico e le celle di carico sono progettati solo per tensione)
• Cinghia di taglio, una cella di carico rotonda che rileva la forza applicata attraverso di essa, tramite i calibri di misura installati all'interno di un piccolo foro attraverso il centro del perno. Due scanalature sono lavorate nella circonferenza esterna del perno per definire i piani di taglio.

Eccitazione e uscita nominale

Il ponte Wheatstone è eccitato con tensione stabilizzata (di solito 3vdc con i prodotti SP, ma potrebbe essere fino a 20v).
La differenza di tensione proporzionale al carico appare quindi sulle uscite del segnale in mv / v.
Un output loadcell è valutato in millivolt per volt (mV / V) della tensione di differenza a carico meccanico pieno. Così una morsettiera 2 mV / V fornirà segnale millivolt 6 a pieno carico quando eccitato con 3v.
I valori tipici di sensibilità sono 1 a 3 mV / V; la maggior parte delle celle di carico SP sono valutate attorno a 1.5mV / V.

Celle di carico a quattro e sei fili

Alcune celle di carico hanno un cavo con i cavi 4 e uno schermo; altri hanno un cavo con i cavi 6 e uno schermo. Quelli con i cavi 6, in aggiunta alle terminazioni + input, -input, + signal e -signal, hanno i cavi 2 chiamati + Sense e -Sense. Questi sono a volte chiamati + Reference (o + Ref) e -Reference (o -Ref).

La principale differenza di funzionamento di questi tipi 2 è che le celle di carico con un cavo 6 possono compensare le variazioni della tensione di eccitazione effettiva che riceve dall'amplificatore, dall'indicatore o dal PLC. La resistenza di un cavo elettrico (conduttore) varia in funzione della lunghezza e delle eventuali variazioni di temperatura, con conseguente variazione della tensione di eccitazione alle celle di carico. Con lunghi cavi ci sarà una caduta di tensione rispetto al valore originale fornito dall'amplificatore, dall'indicatore o dal PLC e il vantaggio di una cella di carico 6 è che questo calo della tensione può essere compensato in modo rapido ed efficace senza influenzare la misurazione del carico .

Celle di carico a 4 fili

Le celle di carico a 4 fili sono già calibrate e compensate termicamente insieme alla lunghezza permanente del cavo fornito in fase di fabbricazione. SP consiglia di non accorciare il cavo di una cella di carico a 4 fili se è troppo lungo; è meglio avvolgere il cavo in eccesso. Questo perché la calibrazione di fabbrica e la compensazione di una cella di carico a 4 fili saranno compromesse se si accorcia il cavo. Non ci sono cavi di rilevamento per compensare la nuova lunghezza del cavo.

Quando si collegano celle di carico a 4 fili insieme in una scatola di giunzione prima dell'amplificatore, indicatore o PLC, si consiglia di utilizzare un cavo per cella di carico a 6 fili dedicato per collegare la scatola di giunzione all'amplificatore, all'indicatore o al PLC. Ciò compenserà eventuali cadute di tensione sulla lunghezza del cavo tra di loro. In ogni caso il cavo deve essere ben schermato e avere una sezione trasversale sufficiente (almeno 0.2 mmq) per limitare la caduta di tensione lungo la sua lunghezza.

Celle di carico a 6 fili

La suddetta precauzione sul taglio dei cavi non si applica alle celle di carico con un cavo a 6 fili. I due fili di rilevamento sono in grado di misurare la tensione di eccitazione effettiva vista sul ponte di Wheatstone all'interno della cella di carico, quindi il segnale mV dalla cella di carico può essere regolato in base all'eccitazione effettiva che sperimenta. Se un installatore desidera accorciare i cavi, può farlo senza compromettere le prestazioni della cella di carico.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

Fateci sapere il vostro nome.

Inserimento non valido

Inserimento non valido

Inserimento non valido

Fateci sapere il vostro indirizzo e-mail.

La tua email non corrisponde. Ti preghiamo di inserire di nuovo

Inserimento non valido

Inserimento non valido

Una volta inviato questo modulo, raggiungerà immediatamente un rappresentante SP, direttamente, che risponderà alla tua richiesta via e-mail al più presto. O se preferisci una richiamata ti preghiamo di farcelo sapere nel messaggio.

enzh-TWnlfrdenoes